10 gennaio 2018

Fino al 28 gennaio sondaggio online sulla mobilità sostenibile: 1500 i cittadini partecipanti

by admin in News 0 comments
 Già 1500 i cittadini che hanno partecipato al sondaggio online sulla mobilità sostenibile durante le festività. Fino al 28 gennaio si possono votare gli obiettivi prioritari del PUMS di Bologna metropolitana.

Il sondaggio è stato pubblicato il 22 dicembre scorso e per tutte le persone che vivono nel territorio metropolitano sarà possibile votare fino al 28 gennaio. Tra i 1500 cittadini che hanno espresso il loro voto tra il 22 dicembre e il 9 gennaio la maggior parte è uomo (57,2%), le fasce d’età che stanno votando di più sono quelle tra i 35 e 49 anni (37,5%) seguite dai 50-64 anni (31,1%) e dalla fascia 25-34 (15,5%) mentre sono attorno all’8% gli under 24 e gli over 64. Per quel che riguarda la distribuzione geografica è abbastanza omogenea sul territorio: il 52% vota da Bologna città, il 44,9% dalla città metropolitana mentre il 2,9% non risiede sul territorio. I risultati del sondaggio saranno oggetto di discussione dei prossimi Tavoli di confronto con gli stakeholder previsti per la fine di gennaio. Il sondaggio è infatti uno degli strumenti previsti dal percorso di partecipazione per la redazione del PUMS, avviato il 21 novembre con l’istituzione del Forum per la Mobilità e proseguito in dicembre con il coinvolgimento di oltre 150 portatori di interesse ai Tavoli di confronto. La partecipazione entrerà concretamente poi sulle scelte che dovrà affrontare il Piano.

Al sondaggio si può accedere da questo sito nella pagina “Partecipazione”: http://pumsbologna.it/partecipazione/, e da quelli di Città metropolitana, Comune capoluogo, Comuni e Unioni del territorio metropolitano.

“L’interesse attorno ai temi della mobilità sostenibile – affermano l’assessore alle politiche per la Mobilità del Comune di Bologna Irene Priolo e il Consigliere delegato della Città metropolitana a Infrastrutture, Mobilità, Viabilità e Trasporti, Marco Monesi – sta crescendo e i primi risultati di questa indagine on line ce lo confermano. Invitiamo i cittadini residenti e tutti coloro che si muovono nell’area metropolitana a votare per scegliere gli obiettivi prioritari del Pums.”